Home > F1 > Chi vince e chi perde – Europa

Chi vince e chi perde – Europa


Altra cartuccia sprecata dalla Ferrari, forse quella decisiva. Ora ci aspetta Silvesrtone e là saranno dolori. Vettel seppur molto sotto pressione non sbaglia nulla, l’esatto opposto di Webber sulla carta più rilassato. Hamilton approfitta delle lacune regolamentari e incamera altri punti pesanti, confermando la Sua candidatura mondiale come la più seria, se non unica, alternativa alle Red Bull.

.

Serie A:

Alonso Vs Massa = 0-0

La gara incolore delle 2 Rosse è da attribuirsi ai pasticci FIA e non ai piloti. Su Alonso grava anche il sorpasso subito dalla Sauber di Kobayashi, con gomme nuove d’accordo, ma pur sempre della Sauber di Kobayashi si tratta.

Vettel Vs Webber = 2-0

Vettel ottiene la pole e fa un’ottima partenza dopodiché, per i motivi di cui sopra, la Sua gara diventa una passeggiata. Viceversa Webber è disastroso al via, da 2° si ritrova dopo poche curve addirittura 9°, segno di eccessiva prudenza e mancanza di cattiveria indispensabili nelle concitate fasi iniziali di un GP cittadino. Forse consapevole di ciò commette il ben più grave errore che lo catapulta sopra l’incolpevole Lotus di Kovalainen, fortunatamente, anzi miracolosamente, senza conseguenze.

Schumacher Vs Rosberg = 1-2

La Mercedes a dispetto delle grandi risorse a disposizione anzi recuperare sembra perdere inesorabilmente competitività GP dopo GP. Rosberg, giustamente critico nei confronti del team, lotta per un modesto 12° posto in qualifica che poi è bravo a trasformare in 10° in gara. Schumacher, che invece difende a spada tratta i propri uomini pur scattando dalla 15° posizione in griglia, compie mezzo miracolo giungendo fino alla 3° posizione. Uscendo dai box per un errore di valutazione del muretto, per la serie persino Ross Brawn fa le sue, trova semaforo rosso e viene sfilato da tutto il gruppo. Invischiati allo stesso modo nell’andamento anomalo della gara ma, attenzione, non dimentichiamoci che il sabato c’era 6 decimi di differenza del biondino. Decisamente troppi per passare inosservati.

Hamilton Vs Button = 2-1

Questa volta gli è andata bene e, finché non lo castigheranno, è giusto che Hamilton continui a giocare sporco. Con la Safety ha fatto il furbo, non ci piove, che non ce la venisse a raccontare, va là! Se Lewis ha fatto ciò vuol però dire anche dell’altro e cioè che, pur con un’ala danneggiata, non stava badando a difendersi da Alonso bensì ad attaccare Vettel. Mamma mia, questo fa paura.

Button, come ormai abitualmente, sfrutta ogni minima possibilità che si presenti sul suo percorso. Si getta per primo ai box nel momento buono e, così facendo, trasforma l’opaco 7° posto delle qualifiche in un nuovo insperato podio. Non prova nemmeno ad attaccare Kobayashi rimanendo negli scarichi per gran parte della gara, questa l’unica pecca che poteva valere una posizione in più.

Serie B:

Sutil Vs Liuzzi = 0-0

I due si equivalgono in qualifica ma poi, mentre Vitantonio sprofonda fino alla 16°posizione anche a causa di penalizzazione, Sutil sorpassa Buemi e guadagna quel margine che rende per lui ininfluente la medesima sanzione. Il tedesco chiude addirittura 6°, altra buona performance che lo rende ancor appetibile sul mercato piloti, salvo poi considerare che di volanti liberi migliori di quello che già ha non se ne vedono.

Kubica Vs Petrov = 1-0

Un buon 5° posto finale per Robert che però non cancella il rammarico per una Q3 sbagliata quando tutto lasciava presagire che potesse giocarsi addirittura la pole. Niente di nuovo sul fronte orientale,  quello di Petrov è ormai ufficialmente il sedile più a rischio.

Barrichello Vs Hulkenberg = 2-0

Rubens aveva vinto qui l’anno scorso e ha dimostrato quest’anno con un clamoroso 4° posto di trovarsi molto bene su questo tracciato. In realtà è la Williams che sembra andare molto forte nei circuiti cittadini com’era successo a Monaco e come, forse, potrà succedere nuovamente a Singapore. Nonostante gli passino il set-up di Barrichello anche qui Hulkenberg non lascia il segno.

Buemi Vs Alguersusari = 2-0

Altro duro colpo quello inferto da Buemi proprio in casa del compagno spagnolo. Dopo qualche sbavatura nei primi giri con i quali s’è bruciato dei GP di troppo, lo svizzero sembra aver trovato la bolla per sognare una promozione 2012 nel team principale al posto di Webber. Alguersuari sta pian piano sempre più soffrendo oltre misura il confronto con il compagno.

Kobayashi Vs De La Rosa = 2-2

Grande gara di entrambi la differenza la fa lo fortuna a favore del nipponico. Al momento della Safety-Car De La Rosa era infatti avanti al compagno e ha potuto così “approfittare” di un rientro anticipato rispetto al Koba che, a quel punto, è stato costretto a rimanere in pista. Circostanza fortuita che lo ha   favorito non poco, indipendentemente dalla grinta poi sfoderata.

Serie C:

Trulli Vs Kovalainen = 0-0

Kovalainen eliminato presto dalla collisione con Webber mentre stava onorevolmente difendendo la propria posizione. Trulli, pur giungendo al traguardo, è fuori dai giochi ancor prima per un’imprevista sosta ai box che si protrae ben 2 giri.

Glock Vs Di Grassi = 0-2

Per la prima volta durante la stagione è Di grassi a piegare Glock. In qualifica gli rifila pochi millesimi ma in gara addirittura un giro!

Senna Vs Chandhok = 0-1

Ritorna in auge l’indiano che sopravanza il compagno sia in qualifica che in gara.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: