Home > F1 > Un remake non vale l’originale

Un remake non vale l’originale


Alla vigilia del GP di Corea, Bernie Ecclestone ha voluto rispolverare uno dei momenti più belli dell’intera storia della F1, quel finale di stagione 1986 in cui 4 assi, tutti ancora in lizza per il titolo, posarono insieme per una foto entrata negli annali, il suggello di quella che fu un’epoca straordinaria di questo sport.

.

.

.

Sul muretto dell’Estoril, 3 gare dal termine, Piquet che abbraccia Mansell quando, ancora, non lo digerisce, ma neanche lo detesta. Mansell che lo abbraccia a sua volta e fa altrettanto con Prost, sono ancora i tempi della Ferrari che verranno. Addirittura Prost che abbraccia Senna, col senno di poi, con tutto quel che li aspetta a dir poco surreale.

Sembrano tutti lì a confortare il più giovane, Senna appunto, il meno quotato quell’anno, l’unico a non abbracciare nessuno allora e, ahimè, a non esserci più oggi.

Con lo stesso ordine 3+1+4+3 per un totale di 11 mondiali vinti, solo 3 al momento dello scatto: 1 per Prost e 2 per Piquet.

L’idea di ricreare lo stesso siparietto oggi è la tipica furbata del vecchio Bernie, a livello di marketing semplicemente geniale.

Ci aveva già provato a Budapest nel 2000 ma, allora, si trattò di un pallido remake, oltre che una forzatura. Un pallido remake perché a fianco di Schumacher e Hakkinhen figurano Coulthard e Barrichello i quali, in realtà, non insidiarono mai i 2 grandi contendenti di fine anni 90. Una forzatura perché, in Ungheria, di gare alla fine ne mancavano ancora 6 su un totale di ben 17.

Non a caso 9 i mondiali vinti, 7 per il Kaiser  e 2 per il finnico, 4 al momento dello scatto, equamente ripartiti tra i 2. Lo scozzese e il brasiliano erano e resteranno 2 semplici comparse.

Ben più riuscita quest’edizione 2010 in terra coreana. I 5 protagonisti erano, in effetti, in lotta tra di loro, di round ne rimanevano solamente 3 e, soprattutto, i protagonisti sono all’altezza degli illustri predecessori.

4 i mondiali già in bacheca, 2 di Alonso, 1 di Hamilton e 1 di Button. Quanti in totale lo sapremo più avanti, chissà, magari parlando di un prossimo scatto.

Questo è un periodo d’oro, Alonso e Hamilton sono campioni assoluti, già nel gotha di questo sport, valgono quanto Prost e Senna. Vettel li raggiungerà presto, al pari di Mansell. Button e Webber sono più opportunisti, comunque estremamente solidi, ma perché Piquet forse non lo era?

È difficile, raro, ma un seguito può essere sì all’altezza dell’originale. E questo, come secondo capitolo, è davvero un capolavoro.

  1. marzo 19, 2014 alle 9:13 am

    Although a large number of web hosting on google inexpensive web hosting plan, but that has
    been reduced significantly. You can upgrade for an
    advanced service.

  2. novembre 25, 2013 alle 11:24 am

    I am extremely impressed with your writing
    skills and also with the layut on your blog. Is thi a paid theme or did youu customize it
    yourself? Either way keep up the excellent quality writing, it
    is rare to see a nice blog like this oone these days.

  3. giugno 15, 2013 alle 8:28 am

    Excellent post however I was wondering if
    you could write a litte more on this subject? I’d be very thankful if you could elaborate a little bit further. Many thanks!

  4. maggio 26, 2013 alle 6:33 am

    Very soon this site will be famous among all
    blogging and site-building users, due to it’s good articles

  5. aprile 15, 2013 alle 2:00 pm

    of course like your website however you have to test the spelling
    on quite a few of your posts. Many of them are rife with spelling problems and I find it
    very bothersome to tell the truth then again I’ll definitely come again again.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: