Archivio

Posts Tagged ‘cambio’

BMW 328i Touring: quando scatta la differenza

ottobre 4, 2012 9 commenti

Ho sempre avuto un debole per il marchio BMW, mi ha sempre inspirato un non so che di alternativo, di nicchia, di diverso e quindi unico se non, addirittura, di “maranza”. Sarà perché, in un mercato dove tutto si assomiglia sempre più, una BMW non assomiglia mai a niente. Sarà perché gode di un’aurea gloriosa conquistata pista dopo pista, anno dopo anno. Sarà perché, soprattutto, non ho mai avuto il piacere di possederne una!

Beh, grazie all’iniziativa “Taste-Drive” ho finalmente ho potuto porre rimedio a questa mia terribile mancanza.

Continua a leggere…

Intervista a Stefano Modena

giugno 5, 2010 1 commento

Stefano a fine 87 è il campione F3000 in carica ed è autore di un ottimo esordio con la Brabham nell’ultima gara stagionale ad Adelaide. Tutto sembra in ascesa, invece, nell’inverno Ecclestone vende la scuderia la quale non avrà però modo di iscriversi alla stagione successiva.

Tutto da rifare, si riparte dall’esordiente Eurobrun e si apporda alla Tyrrell. Nel 91 a monaco è secondo dietro a Senna, potrebbe essere il giorno della consacrazione quando, sotto al tunnel, il motore Mugen lo tradisce. A fine stagione Stefano decide di passare alla promettente Jordan ma nulla va per il verso giusto, i risultati se ne vanno e, soprattutto, con loro se ne va anche la voglia di correre… Peccato.

Leggi tutto…

Intervista a Mauro Forghieri

aprile 10, 2010 11 commenti

A 26 anni un neolaureato viene chiamato a dirigere il reparto tecnico della Ferrari a seguito del licenziamento improvviso di quasi tutto lo staff precedente. Assurdo? Forse, però Enzo Ferrari ha sempre avuto un certo fiuto per il talento ed, infatti, quella sarebbe diventata una delle sue più grandi scommesse vinte. Le auto geniali dell’ingegner Mauro Forghieri gli frutteranno i titoli mondiali di Surtees, Lauda e Scheckter e quelli sahimè solo sfiorati di Amon, Icks, Regazzoni, Villeneuve ed Alboreto.

Tutti nomi “pesanti” cui si affiancano quelli di Lamborghini, Bugatti, BMW venuti poi e un non meglio precisato progetto motoGP. Con l’ingegnere si entra nel gotha dei motori. Anche da questa intervista “Furia”, come venne ribattezzato già a Modena ai tempi dell’università, non pecca di personalità. Ha sempre tenuto testa a chiunque, Drake compreso, gli sono quindi estremamente grato di aver dedicato qualche minuto anche a me.

.

Leggi tutto…