Archivio

Posts Tagged ‘scarichi’

Intervista a Stefano Rumi – parte 2 di 2

giugno 21, 2012 18 commenti

(torna alla parte 1)

FondTech è oggi una delle maggiori aziende al mondo specializzate nell’offrire progettazione e sviluppo aerodinamico all’industria automobilistica professionale. Focalizzando le sue risorse sui test in galleria del vento, tecniche di modellazione e simulazioni al computer hanno spinto i propri prestigiosi clienti verso innumerevoli successi. Ecco come:

.

.

.

Leggi tutto…

Annunci

Si fa sul serio – chi rischia di vincere

marzo 23, 2011 1 commento

Ormai ci siamo. Pochi giorni e sull’asfalto di Melbourne saranno sanciti i primi verdetti stagionali. Dopo un inverno lunghissimo, complice la questione Bahrein, le squadre sono partite alla volta dell’estremo sud dell’Australia, qualcuno forte delle proprie certezze, i più con un grosso carico d’incognite. Dopo quattro sessioni di test restano pressoché indecifrabili i reali valori in campo: solo sabato alle 14:00 ora locale, inizio delle qualifiche, tutti cominceranno a fare sul serio senza più giochi e pretattiche. Solo ipotesi, dunque, ma eccole qui.

Continua a leggere…

Troppa McLaren in pista a Jerez

febbraio 18, 2011 Lascia un commento

I recenti test di Jerez non hanno sciolto i dubbi circa la reale competitività della rivoluzionaria MP4-26. Il grande Jo Ramirez, presente in qualità di ospite nel box che per oltre vent’anni l’ha visto protagonista, ha dichiarato: “I meccanici erano talmente oberati di lavoro nel testare tutte le nuove componenti, che per l’ala mobile proprio non ce n’è stato il tempo”.

.

Continua a leggere…

A Valencia scatta l’allarme Rosso

febbraio 4, 2011 Lascia un commento

Al termine delle prove, la Ferrari ha esibito le classiche frasi di circostanza nelle quali si proclama soddisfatta del lavoro svolto. Alla zampata di Alonso in chiusura di seconda giornata si contrappone il problema tecnico accusato da Massa, fortunatissimo anche in quest’occasione. A preoccupare è però per lo più l’anonimato di una vettura che, all’apparenza, non presenta soluzioni rivoluzionarie a dispetto di quanto proclamato da Costa durante l’inverno: “La Ferrari del 2011 sarà estrema. Ci saranno aree della macchina ai limiti del consentito”.

.

Continua a leggere