Archivio

Posts Tagged ‘sponsor’

Ancora niente pensione per Williams e Head

febbraio 11, 2011 1 commento

Il team di Grove è in crisi di sponsor già dal 2008. In particolare quest’anno la situazione sembra essere arrivata al collasso con un impietoso -43% di redditi rispetto al 2010, il gap più grande mai registrato negli ultimi dieci anni tra tutti gli iscritti al mondiale, che ha costretto la squadra all’ingaggio di Pastor Maldonado. L’ultima cartuccia di Frank Williams e Patrick Head, i due soci fondatori, è quella della quotazione in borsa della loro creatura, cosa che avverrà a Francoforte il prossimo 2 marzo con la vendita del 27% del pacchetto azionario.

.

Continua a leggere…

Annunci

L’enigma Kobayashi

ottobre 15, 2010 20 commenti

Ben poco, in termini di spettacolo, quanto offerto dalla pista di Suzuka. Una gara priva di colpi di scena su un tracciato che, pur fantastico, non permette alcun tipo di sorpasso. La modifica della celebre 130R e dell’altrettanto celebre successiva Triangle chicane ha, di fatto, precluso le classiche azioni d’attacco cui c’eravamo abituati negli scorsi anni: alla Triangle appunto, ma anche all’imbocco della prima, tosta, doppia curva in fondo al rettifilo dei box. Per fortuna ci ha pensato l’idolo di casa…

.
. Leggi tutto…

Sir Frank Williams

luglio 16, 2010 Lascia un commento

Frank Williams approdò in F1 nel lontano 1976 ed ebbe fin da subito vita dura, soppiantato dal Suo primo socio, tale Walter Wolf. Ripartì da zero l’anno successivo con un nuovo scudiero, tale Patrick Head, formando un binomio destinato ad entrare nel gotha di questo sport.

.

.

.

Leggi tutto…

Segnatevi questo nome: Zimmermann della Sauber

giugno 30, 2010 Lascia un commento

Il 2010, tra le altre cose, ha segnato il rientro nel Circus di Peter Sauber. Lo svizzero, nonostante problemi di budget e soprattutto di salute, s’è faticosamente riappropriato del team BMW che, già a metà 2009, aveva deciso di chiudere i battenti incurante degli accordi precedentemente siglati con la FOTA.

.

Continua a leggere…

Intervista a Giovanni Lavaggi

aprile 6, 2010 31 commenti

Giovanni lavaggi da Augusta, come tanti, aveva un sogno ma, come pochi, è riuscito a realizzarlo. All’inizio, una passione che nasce da lontano, da quando Jackie Icks gli sfrecciò davanti alla Targa Florio del 73. Poi, un percorso difficile fatto di studio, gavetta e soprattutto cocciutaggine e determinazione. Un percorso, oltrettutto, tremendamente lungo che gli apre le porte della F1 solo alla bellezza di 36 anni.

Anche oggi, dopo essere tormato a vincere in gare di livello internazionale quali 24h di Daytona e 1000km di Monza, ha un altro sogno: seguire le orme del Drake, di Bruce McLaren e Jack Brabham con una propria vettura. Anche questa volta senza sponsor, anche questa volta con la stessa determinazione e cocciutaggine.

Leggi tutto…

Intervista a Gian Carlo Minardi

marzo 29, 2010 9 commenti

C’è un comune denominatore per ogni protagonista italiano che si sia affacciato al mondo della F1 negli ultimi anni: il suo nome è Gian Carlo Minardi. Siamo riusciti ad intervistarlo perchè, nonostante ben 20 anni di Circus, è ancora persona estremamente genuina e dipsonibile, come tipico per la gente della Sua zona.

La totalità dei giovani piloti italiani è transitata da Faenza, sede della scuderia, e ha un debito di riconoscenza nei Suoi confronti in quanto è grazie a lui se sono approdati alla massima serie. Oltre ad essi anche altri grandi campioni sono partiti da qui, uno su tutti l’attuale pilota Ferrari e già bi-campione del mondo Fernando Alonso.

Ma non solo. Le storie di Ferrari, Lamborghini, Alfa, quelle di Chiti, Forghieri, Rumi ed altri ancora si intrecciano con la Sua. Nessuno conosce il panorama dei motori come Minardi, incarna la storia del motorismo di casa nostra. E dire che il tutto parte da una piccola concessionaria Fiat in terra di Romagna…

. Leggi tutto…

La leggenda di Mr Lotus

luglio 1, 2009 43 commenti

colin chapman

Fondatore di uno dei team più gloriosi della F1, inventore di straordinarie rivoluzioni tecniche, protagonista di successi, cadute, nuovi successi e nuove cadute. Inconfondibile con baffi, berretto nero ed esultanze coreografiche. Sfacciatamente contro corrente, per questo amato ma, allo stesso tempo e soprattutto, odiato. Unico al punto che addirittura sulla sua morte sussistano ad oggi ancora diversi dubbi.

.

Leggi tutto…